La Paronicchia

  • In caso di paronichia o perionissi acuta, i batteri (solitamente lo Staphylococcus aureus o gli streptococchi) penetrano attraverso un’apertura della pelle causata da una pipita, un trauma a una plica ungueale (la porzione di cute dura ai lati della lamina ungueale, dove l’unghia e la pelle si incontrano), la perdita della cuticola (la cute alla base dell’unghia) o un’irritazione cronica (come quella dovuta ad acqua e detergenti).
  • La paronichia acuta delle dita della mano è più comune nelle persone che hanno l’abitudine di mordere o succhiare le dita. Nel caso delle unghie dei piedi, l’infezione spesso inizia in un’unghia dei piedi incarnita. Si ritiene che anche alcuni nuovi farmaci utilizzati per il trattamento di certi tipi di tumore o per sopprimere il sistema immunitario (per esempio, dopo un trapianto d’organo) causino paronichia acuta a volte. Tali farmaci includono gefitinib, erlotinib, sirolimus, everolimus, vemurafenib, dabrafenib e i farmaci correlati.

  • La paronichia acuta si sviluppa lungo il margine dell’unghia (i lati e la base della plica ungueale). Nel giro di poche ore o giorni, le persone affette da paronichia acuta sviluppano dolore, calore, arrossamento e gonfiore. Solitamente, il pus si accumula sotto la pelle, lungo il margine dell’unghia e a volte sotto l’unghia.
  • In rari casi, l’infezione penetra in profondità nel dito della mano o del piede e può mettere a rischio il dito stesso o, in casi estremi, il braccio o la gamba.
  • Queste infezioni profonde si manifestano soprattutto nelle persone affette da diabete o da altri disturbi che causano problemi di circolazione.Paronichia acuta del dito

  • Nella fase iniziale, la paronichia acuta può essere curata con un antibiotico da assumere per via orale (come la dicloxacillina, la cefalexina o la clindamicina) e con frequenti bagni caldi, per aumentare il flusso di sanguigno.
  • Se il pus si accumula, deve essere drenato. Il medico addormenta il dito della mano o del piede con un anestetico locale (come la lidocaina) e solleva la piega dell’unghia con uno strumento. Generalmente, non è necessario tagliare la pelle. Può venire inserito un sottile stuello di garza, lasciandolo in sede per 24-48 ore, per consentire il drenaggio dell’area.